GRAFOLOGIA livello 1

Funzioni della grafologia

Lo scrivere è un comportamento e, come ogni attività umana, è il frutto di tutta la personalità. Perciò, ogni movimento espressivo, tra cui la scrittura, presenta le caratteristiche proprie dell’azione complessiva di cui fa parte (vale a dire la personalità).

La Grafologia, superando classificazioni e generalizzazioni, si pone come studio dell’uomo nella sua concretezza originale ed irripetibile, per cogliere il “gioco delle forze” che lo rendono vivo e che per ogni individuo sono sempre particolari e sfumate.

La Grafologia quindi ci permette di osservare le più varie manifestazioni riguardanti le nostre forze psichiche, le inclinazioni, il nostro temperamento, il carattere e la personalità.

Viene inoltre usata nell’ambito dell’orientamento professionale su richiesta di aziende, nell’orientamento scolastico, per aiutare psicoteraupeuti a capire la struttura di pazienti con disturbi funzionali, per la compatibilità di coppia o per procedimenti giudiziari che trattano l’autenticità o meno di documenti manoscritti.

 

  • Introduzione alla grafologia, neurofisiologia, del gesto grafico, presentazione della scheda grafometrica.
  • Pressione: forte, media, debole. Energia, tono muscolare, tono psico-fisico. Esercitazione
  • Pressione irregolare, variabile e spasmodica. Gestione dell’emotività. Esercitazione.
  • Pressione verticale, orizzontale, rilievo e piatta. Spinta auto affermativa, volontà, affettività. Esercitazione.
  • Direzione: verticale e orizzontale. Scelta comportamentale. Esercitazione.
  • Direzione: centrifuga e centripeta Rapporto con gli altri, adattamento. Esercitazione.
  • Organizzazione ed ordine. Livello evolutivo, carattere. Esercitazione.
  • Ritmo, fluida e stentata. Complessi d’inadeguatezza Esercitazione.
  • Calibro: piccolo, medio e grande Senso di sè. Auto-stima Esercitazione.